Se ti stai chiedendo che senso ha investire del denaro nell’eventualità che tu ti faccia male è arrivato il momento di scoprire quante possibilità ci sono che questo accada.

 

SCOPRI LA POLIZZA INFORTUNI CON GIVEBACK

 

Ecco dieci motivi per sottoscrivere una polizza infortuni:

 

1) Spesso, quando si parla di infortuni si pensa alle difficoltà fisiche e alla riabilitazione. L’aspetto psicologico lo si accantona tralasciando quello che, invece, è parte di un recupero completo. La sottoscrizione di una polizza infortuni dà il diritto ad un rimborso di 1000 euro e il sostengono di un professionista per sei sedute di terapia.

2) Il tuo tempo libero è prezioso. Se sei uno che ama l’adrenalina e il weekend lo passi tra paracadutismo, bungee jumping e motocross vai sereno. La polizza infortuni non può insegnarti a volare, guidare e saltare ma se ti fai male ti copre le spese mediche. Gli sport pericolosi, infatti, rientrano in questo tipo di copertura.

3) Non sei uno dei protagonisti di Riccanza per cui, come tutti, ogni mattina ti rechi a lavoro. Per arrivarci probabilmente prendi i mezzi pubblici o peggio ancora la macchina e attraversi giungle di traffico, lavori in corso e strade scivolose. Sai quante probabilità ci sono che tu ti faccia male? Tante, e il fatto che non sia ancora successo prendilo come un miracolo non come un segno d’immortalità.

4) “Quest’anno mi iscrivo a Crossfit”. Davvero ottima idea, ma forse per una persona che ha il fiatone dopo due rampe di scale è bene andarci piano e, soprattutto, prendere le giuste precauzioni. Una bella polizza può salvarti dalla sgradevole scoperta che il sollevamento di copertoni e le trazioni con i catenacci attaccati al bacino possono provocare stiramenti muscolari e tendiniti. Sempre lunga vita allo sport: ma occhio che il fisioterapista costa!

5) Gli stuntman e le stuntwoman hanno il talento di uscire indenni da situazioni pericolose… se il tuo unico talento è quello di farti male anche sul divano di casa mentre guardi Netflix, sappi che la polizza infortuni è valida anche per gli incidenti domestici. Certo, non raccontarlo troppo in giro che ti sloghi i polsi cambiando canale.

infortuni
infortuni

 

6) Il tuo amato cagnolino ha bisogno di fare le sue passeggiate giornaliere, di mangiare e di essere accudito. Tu però sei rovinosamente scivolato al campetto di basket dietro casa dove ti ostini ad andare. Alla fine ce l’hai fatta e ti sei rotto una gamba. La polizza infortuni può rimborsarti il dog-sitter che si occuperà del tuo quadrupede: lui sa come correre senza farsi male.

7) L’incidente che hai subito ti impedisce di svolgere a pieno la tua attività lavorativa. Tipo sei un elettricista e non puoi più salire sulla scala: la riqualificazione professionale è un vantaggio che hai con la polizza infortuni. Fino a 2500 euro di corsi pagati per inventarsi un nuovo lavoro.

8) Hai bisogno di cure mediche domiciliari e riabilitazione a seguito di un incidente: la polizza infortuni copre queste spese. Ma c’è di più: se si è impossibilitati a uscire di casa l’assicurazione può prendersi carico delle faccende amministrative come, banalmente, quella di andare a pagare delle bollette.

9) Una delle preoccupazioni più grandi quando si intraprende un viaggio è quella di non conoscere il sistema sanitario del paese che si visita: negli Stati Uniti una braccio ingessato può costare fino a 2.500 dollari. Viene quasi voglia di tornare in Italia piangendo dal dolore, oppure non partire proprio. La cosa è facilmente risolvibile, la polizza infortuni è valida in tutto il mondo e ci si può godere New York senza l’ansia.

10) Rapidità di erogazione dell’indennizzo: quando si stipula una polizza del genere non si vogliono avere strane sorprese né ritrovarsi a non riceve nulla. Per questo uno dei vantaggi è quello di avere già chiari quali saranno i tempi di rimborso e gli importi per ogni eventuale incidente.

SCOPRI LA POLIZZA INFORTUNI CON GIVEBACK

 

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Comments

comments