Indice

Qualsiasi tifoso di calcio italiano lo sa molto bene: siamo un popolo superstizioso.

Nonostante personaggi come Wanna Marchi siano stati smascherati da tempo (per chi non ricordasse la vicenda, può recuperare il documentario Netflix), oggi 1 persona su 5 continua ad affidarsi a maghi e altri ciarlatani per sistemare il proprio futuro. Stiamo parlando di 13 milioni di italiani che, chi preso dalla disperazione, chi mosso da un’ignoranza radicata, hanno deciso di mettere in discussione la realtà, affidandosi al sovrannaturale.

Non solo maghi però: nel 2021, dopo il breve stop dovuto alla pandemia, anche il mercato delle scommesse ha ricominciato a macinare, fruttando quasi 12 miliardi di euro allo Stato. Soldi buttati alla ricerca della vincita che ci trasformerà in “Turisti per sempre”, mentre le persone vittime di ludopatia toccano l’1.3 milioni nel 2022.

Peccato che la realtà sia molto diversa e che i “maghi Do Nascimento” non ci possono salvare, come, del resto, il gioco d’azzardo. E, forse, dovremmo proprio partire da quei 12 miliardi incassati dall’erario. Soldi incassati e che, non necessariamente, potrebbero esserci restituiti, se le cose dovessero andare storte…

1.3 milioni di italiani vittime della ludopatia

80% in meno: il reddito che perdi, se qualcosa va storto

Che cosa succede se le cose vanno male e non ti sei sistemato con una bella vincita al Superenalotto o se l’amuleto acquistato da quel mago non ha portato alcun effetto? Cosa succederebbe, ad esempio, se dovessi morire o restare invalido in seguito a un incidente sul lavoro? A prescindere dall’ovvio dispiacere di aver perso qualcuno di caro, questo avvenimento potrebbe rappresentare un problema economico per chi resta?

Potresti dire: “Ma tanto c’è lo Stato, sicuramente riceverò pensioni di invalidità e un adeguato supporto!”

Peccato che, in caso di invalidità o morte della persona, ciò che il nostro stato restituisce ai superstiti è poco più di una briciola, rispetto a quanto servirebbe per sopravvivere: il reddito perso da una famiglia italiana media, in caso di morte della principale (o, peggio, unica) fonte di guadagno è pari all’80%.

Come dire, oltre al dolore per la scomparsa di un proprio caro, la famiglia si vedrebbe privata anche del necessario per continuare a vivere mantenendo il proprio tenore di vita.

Eppure, per tutto questo, esiste una soluzione semplice e, a differenza di quanto offre il mercato delle scommesse e dei maghi, decisamente concreta: effettuare un’analisi del rischio assicurativo.

Ma quali maghi! Fai un’analisi rischi e scopri per cosa sei scoperto: è gratis

Axieme ha recentemente sviluppato uno strumento che ti permette di capire, gratuitamente, su quali aspetti della tua vita sei scoperto. In pochi minuti, con lo strumento di analisi rischi di Axieme, infatti, potrai capire su cosa è necessario intervenire in caso di danno futuro.

Hai figli o sei single? Lavori in ufficio o fai un mestiere manuale? Hai un mutuo o devi finire di pagare la tua automobile? Tutti questi elementi influenzano il tuo livello di rischio che vengono “macinati” dallo strumento di Axieme e analizzati, per capire quali sono le “aree” della tua vita che necessitano di copertura adeguata. e, per non avere sorprese in futuro, è utile capire come possono influenzare la tua vita e quella dei tuoi cari, coprendoti in modo adeguato.

Per capire come proteggerti, puoi fare l’analisi rischi di Axieme – GRATUITAMENTE – e capire come puoi proteggere la tua vita e quella di chi ti sta a cuore.

Scopri l’Analisi Rischi di Axieme e inizia ORA a proteggerti!

Fonti

^https://www.lastampa.it/cronaca/2022/09/17/news/un_italiano_su_cinque_va_dal_mago_ecco_perche_piu_ce_crisieconomica_piu_cresce_il_business_dellocculto_85_miliardi_di_-8845586/

^https://www.repubblica.it/giochi-e-scommesse/normativa/2022/02/07/news/mef_nel_2021_dai_giochi_11_7_miliardi_di_euro-336806570/

^https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2019/07/16/oltre-13-mln-italiani-malati-ludopatiasolo-12mila-in-cura_c577ebad-7559-4541-a9a3-e5364b4640aa.html