Assicurazione dentale: perché avere questa polizza del piano sanitario

 

SCOPRI IL PIANO SANITARIO CON GIVEBACK

 

Il dentista fa paura? La sua parcella di più!

 

Perché aggiungere un’assicurazione dentale alle polizze che hai già firmato? Semplice: perché i denti sono tra le cose più importanti che possiedi. E lo stesso vale per i tuoi familiari. Certo, tendiamo a darli molto, molto per scontato. Ed è naturale: li abbiamo in bocca da un sacco di tempo, e non hanno mai provato a scappare, e per questo non ce ne preoccupiamo. Almeno fino a quando iniziano a farci male: lì, in quel preciso momento, ci rendiamo conto tutto d’un colpo di quanto è importante avere dei denti in salute.

 

Assicurazione dentale: perché sottoscrivere un piano sanitario con le prestazioni odontoiatriche

Si dice che un bel sorriso è il migliore dei biglietti da visita. Ed è verissimo: lo è al momento di un colloquio di lavoro, lo è a un meeting d’affari, lo è durante un esame universitario, e lo è in ogni singolo istante della nostra vita sociale. Ma un bel sorriso, per restare tale, va protetto. Infondo si sa, come ci dicono fin dai tempi dell’asilo, “prevenire è meglio che curare” ed in campo odontoiatrico la prevenzione è fatta di una regolare pulizia dei denti, nonché di altrettanto regolari controlli dal dentista. E quest’ultima, la visita dentistica di controllo, è una prima spesa che può essere coperta dall’assicurazione dentale del piano sanitario.

Ma non è ovviamente tutto qui. I costi legati ai denti non sono certo unicamente quelli legati al dentifricio, allo spazzolino e alla visita di controllo annuale al dentista. Magari fosse così semplice! A queste spese essenzialmente ridotte subentrano infatti anche quelle del tutto indesiderate e, molto spesso, assolutamente improvvise. Le possibilità sono praticamente infinite. Ci sono per esempio gli infortuni dentali durante lo sport, con denti scheggiati o del tutto spezzati a causa di una caduta durante una passeggiata in montagna, durante un’arrampicata o magari durante una partita tra amici a pallone. Ci sono però dei modi ancora più semplici, va detto, per rompersi un dente. Proprio così: se infatti una persona che decide di fare un’arrampicata mette in conto la possibilità di sbucciarsi un ginocchio, di stirarsi un tendine o di prendere qualche botta, di sicuro una persona che si siede a tavola non pensa in alcun modo di andare incontro un infortunio. Ebbene, ti stupiresti nello scoprire quanti denti si scheggiano ogni anno mangiando, a causa di un ingrediente particolarmente duro, di un sassolino microscopico nell’insalata o semplicemente per una forchetta maneggiata in modo maldestro!

assicurazione dentale
assicurazione dentale

Ma non solo di infortuni si tratta. Nossignore, i denti talvolta non hanno bisogno di particolari eventi esterni per richiedere il costoso intervento del dentista. Alzi la mano, per esempio, chi non ha mai avuto a che fare con una carie, e quindi con la necessità di farsi fare un’otturazione dal dentista, possibilmente prima che questa diventi inutile e ci si ritrovi costretti a ricorrere a una più costosa devitalizzazione. Ecco, anche in questo caso il piano sanitario arriva a coprire i costi del dentista.

E se le carie sono molto diffuse anche tra i giovani e i giovanissimi – intaccando non poco i risparmi dei genitori che devono portare regolarmente dal dentista i figlioletti che amano in modo particolare le caramelle cariche di zuccheri – andando avanti con l’età subentrano ben altri problemi dentali, con costi assai maggiori. Quando dalle otturazioni si passa all’implantologia, infatti, sono dolori, soprattutto per il portafoglio. Il rischio è quello di veder intaccare in modo importante i risparmi di una vita per un ponte o per un impianto dentale di un altro tipo. E sì, anche qui entra in gioco il piano sanitario, come in tantissimi altri casi.

Vuoi evitare di dover staccare assegni a tre o persino a quattro cifre dal dentista? Vuoi essere certo che un intervento odontoiatrico per te, per il tuo partner o per i tuoi figli metta in forse la prossima vacanza o qualche altra spesa importante programmata già da tempo? Il primo passo è quello di rafforzare al massimo l’igiene dentale. Ma questo lo sai già.  Purtroppo, nella maggior parte dei casi, questo non è però sufficiente. Ecco allora che, per mettere al sicuro i tuoi risparmi e poter sfoggiare sempre un sorriso smagliante – e una bocca sana, senza dolori – senza intaccare i tuoi risparmi, è bene stipulare un piano sanitario comprendente la polizza dentale, che copra gli interventi di routine e quelli straordinari.

 

SCOPRI IL PIANO SANITARIO CON GIVEBACK

Altri contenuti che potrebbero interessarti:

 

Comments

comments