#Prendiamoci gusto: Axieme restituisce una parte del premio assicurativo a Gnammo

Corporate Social Responsibility Gnammo

Un’altra promessa mantenuta, abbiamo restituito a Gnammo parte del premio assicurativo versato un anno fa. Non è un scherzo… ecco la storia.

Siamo nuovamente a raccontarvi un’altra promessa mantenuta: come già avvenuto per Jobby anche nel caso di Gnammo, la prima community italiana di social eating, Axieme ha restituito una parte del premio assicurativo che quest’ultima aveva versato un anno fa per assicurare i propri cuochi.

La copertura assicurativa creata da Axieme ha sia protetto che responsabilizzato i cuochi di Gnammo: il modello di social insurance infatti prevede che alla scadenza della polizza gli assicurati ricevano il rimborso (giveback) di una parte del premio pagato se non hanno avuto sinistri. Questo ha consentito alla community Gnammo, che si è dimostrata virtuosa, di ottenere un giveback che avrà un impatto positivo.

Ma partiamo dall’inizio…

Nel 2017 Gnammo inizia la ricerca di una copertura assicurativa completa e su misura per le esigenze dei propri cuochi, e trova in Axieme un partner che ha la soluzione alle necessità della community: una polizza che copre la responsabilità civile dei cuochi, che ospitano quotidianamente nelle loro abitazioni gli gnammers.

Passa un anno e grazie al fatto che i cuochi, durante il periodo di copertura, non hanno avuto sinistri la polizza stipulata da Gnammo con Axieme genera un giveback.

E Gnammo a chi ha devoluto il giveback?

“Abbiamo deciso di devolvere il nostro giveback alla Onlus Tengo al Togo – ha dichiarato Cristiano Rigon, CEO di Gnammo – un’organizzazione che ha costruito una struttura ospedaliera nel paese di Tohouédéhoué, e che ora vuole migliorare le strutture scolastiche per i bambini dei villaggi.”

Cristiano ci tiene a sottolineare che “La partnership con Axieme ha permesso a Gnammo di ottenere due risultati molto importanti, da un lato abbiamo tenuto fede al nostro codice etico assicurando i nostri cuochi, dall’altro siamo stati early adopter di un modello assicurativo flessibile e adatto alla sharing economy”.

L’assicurazione e il Corporate Social Responsability, una nuova sinergia

La grande novità introdotta da Axieme infatti è proprio questa: la possibilità per le aziende di avere uno strumento di Corporate Social Responsibility. Esiste infatti un modo migliore per utilizzare una somma inaspettata come un riaccredito dal proprio assicuratore? Con il modello Axieme al contraente della polizza arriva un bonifico dall’assicuratore per il fatto di non aver avuto sinistri. Col giveback di Axieme l’assicurazione diventa un mezzo di sviluppo sociale.

Insomma: con Axieme si guadagna tutti. Gli assicurati, che ricevono un giveback e quindi risparmiano, la compagnia assicurativa, che vede ridursi i comportamenti disattenti, e anche la collettività attraverso il meccanismo di responsabilità sociale d’impresa che si innesta.

E ora… avanti aziende italiane

Ora non ci resta che portare questo modello anche alle aziende italiane che sono una comunità di persone, clienti, dipendenti, partner e utenti. Con questo sistema Axieme sta portando un cambiamento radicale nella percezione dell’assicurato: grazie ad un modello equo e trasparente l’assicurazione torna ad essere un fondo delle e per le comunità, oltre che un mezzo di sviluppo sociale.

Comments

comments

Autore: Matteo Gallo

Laureato in Economia ha maturato diverse esperienza professionali presso un primario gruppo bancario italiano, dove attualmente è project manager presso la struttura di Innovation. Ha inoltre intrapreso una serie di attività imprenditoriali per far crescere l'ecosistema dell'innovazione a Torino. È co-founder di Talent Garden Torino, il più grande network europeo di co-working e co-founder di Axieme, la prima social insurance in Italia.