#Prendiamoci gusto: Axieme restituisce una parte del premio assicurativo a Gnammo

Un’altra promessa mantenuta, abbiamo restituito a Gnammo parte del premio assicurativo versato un anno fa. Non è un scherzo… ecco la storia.

Siamo nuovamente a raccontarvi un’altra promessa mantenuta: come già avvenuto per Jobby anche nel caso di Gnammo, la prima community italiana di social eating, Axieme ha restituito Leggi tutto “#Prendiamoci gusto: Axieme restituisce una parte del premio assicurativo a Gnammo”

La prima polizza per la gig economy in Italia

Recentemente sono comparsi diversi articoli di stampa che hanno raccontato come community di lavoratori della cosiddetta gig-economy (Uber, Deliveroo) hanno iniziato a dotare i propri partner (autisti, fattorini, etc) di una copertura assicurativa in caso di infortuni o incidenti avvenuti durante l’attività lavorativa quotidiana. Leggi tutto “La prima polizza per la gig economy in Italia”

Insurtech: Axieme lancia le proprie API sul mercato assicurativo

Come già raccontato in alcuni nostri precedenti articoli, il tema della digital transformation in Italia è molto sentito ultimamente e rientra tra le priorità per il top management delle compagnie assicurative e delle banche. L’onda digitale ha messo in risalto luci e ombre di un settore, quello assicurativo, che è parso muoversi con minore slancio verso il cambiamento e al tempo stesso ha mostrato capacità di resistenza alle sollecitazioni socio-economiche e tecnologiche globali.

Il settore sta comunque cercando con fatica di seguire l’onda di una profonda trasformazione. Si sta muovendo verso un modello più aperto nel quale la tecnologia semplificherà i processi, consentendo l’accesso a nuovi modelli di business e prodotti che fino ad oggi non erano stati affrontati dal settore assicurativo. Leggi tutto “Insurtech: Axieme lancia le proprie API sul mercato assicurativo”

Partnership tra Assur’Up e Chubb

Dopo avervi parlato dell’impegno di Aviva nel campo dell’Insurtech e dell’evoluzione verso il mondo digitale delle start-up, oggi vi vogliamo raccontare un’altra storia di amicizia tra Davide e Golia: Assur’Up e Chubb.

Assur’Up il giovane broker francese amico delle start-up, che offre un servizio innovativo che trova nel giusto equilibrio tra l’umano e il digitale il modo di semplificare la vita delle nuove imprese nel campo della protezione assicurativa.

Chubb la più grande compagnia assicurativa a livello mondiale specializzata nel Property (protezione di beni e proprietà) e Casualty (protezione infortuni) quotata in borsa, Newyorkese di nascita, oggi presente in 54 paesi e partner di realtà del calibro di American Express e Alitalia.

Il punto d’incontro – la RC Professionale:

La partnership nasce in Francia, paese nativo di Assur’Up, attraverso la creazione di un prodotto RC professionale, che si preventiva, sottoscrive e paga interamente on-line, per mezzo di un portale che registra le informazioni necessarie alla realizzazione della creazione e stipula del contratto.

Le diverse garanzie si declinano poi in due sottoprodotti specifici: uno pensato per i professionisti della consulenza di marketing e per i diffusori ed editori di contenuti. E un secondo rivolto alle società IT con clausole e garanzie complementari come ad esempio la copertura dei rischi cyber.

«Par cette collaboration avec Assur’Up, dont nous sommes fiers, nous souhaitons poursuivre le développement de partenariats dédiés à des entreprises de petites tailles et de typologie spécifiques telles que les start-up»

«Con questa collaborazione con Assur’Up, di cui siamo fieri, ci proponiamo di perseguire lo sviluppo di partership dedicate a delle imprese di piccola taglia e con una precisa specializzazione come le start-up». (Nicolas Moroz, direttore di Chubb Easy Solutions)