Axieme, la prima Social Insurance d’Italia, lancia il primo programma Welfare per i lavoratori della Gig Economy di jobby, la piattaforma digitale dedicata all’incontro di domanda e offerta di lavoro

Chi ha detto che i programmi Welfare debbano essere appannaggio solo delle grandi aziende?

Da oggi anche la Community dei lavoratori occasionali di jobby (i workers) ha accesso a benefits e servizi di tutela, salute e benessere per sé e per la propria famiglia.

Axieme offre ai workers di jobby, piattaforma innovativa che mira a rivoluzionare il mondo del lavoro, un prodotto assicurativo per la salute che rientra nell’ambito di un vero e proprio progetto di Welfare per la Community e che è destinato ad essere antesignano dell’economia del lavoro del prossimo futuro.

Che cos’è la Gig Economy? Il mondo del lavoro sta cambiando

In italiano si traduce come “economia dei lavoretti” ed include tutti quei mestieri occasionali che nascono come secondi lavori, per arrotondare a tempo perso, e che sempre più stanno diventando impieghi primari. Complice un modello di economia del lavoro sempre più parcellizzato, affidato a freelance e spesso gestito da piattaforme di incontro tra domanda e offerta, come appunto la piattaforma jobby.

Dal dog-sitting al montaggio di mobili, dal giardinaggio all’organizzazione di feste ed eventi, dalle consegne alle pulizie domestiche… Sono davvero tantissimi i settori in cui questo nuovo modello di lavoro ha ormai preso piede e di conseguenza i servizi che jobby permette di richiedere, a privati e aziende in difficoltà, attraverso la piattaforma.

Welfare e Social Responsibility – una scelta etica non-richiesta

La Gig economy è ormai un fenomeno diffuso, ma come spesso accade l’innovazione arriva molto prima della regolamentazione, perciò il tema legislativo di come inquadrare le aziende e i lavoratori nell’epoca dei lavoretti è ancora ai primi albori.

A maggior ragione, l’iniziativa di Axieme e jobby di sviluppare un sistema di Welfare legato alla Gig Economy rappresenta un’innovazione estremamente lungimirante ed è soprattutto un progetto eticamente importante, che ha un valore aggiunto spontaneo.

Etica e Social Responsibility, d’altra parte, sono temi tutt’altro che nuovi alle due startup che insieme, grazie ai loro progetti innovativi, hanno già sostenuto la lotta di Unicef contro lo sfruttamento del lavoro minorile (https://insurzine.com/insurtech-promessa-mantenuta-axieme/).

 

Axieme è la prima assicurazione social d’Italia, che permette alle persone di assicurarsi in gruppo e fornisce un Giveback, cioè un vero rimborso, alla scadenza della polizza se sono avvenuti pochi o zero sinistri all’interno del gruppo. Un modello innovativo per rendere le assicurazioni più eque e convenienti, ma anche un’occasione preziosa per donare agli altri.

Il Welfare aziendale è un nuovo ulteriore passo importante per Axieme, che ancora una volta si afferma come partner di valore per jobby e per le aziende che vogliono garantire una tutela ai propri utenti e collaboratori in modo innovativo, etico e flessibile.

Leggi di più sui servizi Axieme per il Business 

Comments

comments