Axieme diventa partner di Sogesa, insieme rivoluzioneremo l’esperienza cliente

Partnership Axieme Sogesa

Nasce l’accordo tra la prima Social Insurance italiana e Sogesa, l’azienda leader dei servizi assicurativi di claims management (gestione dei sinistri) in outsourcing.

Questa partnership rafforza il posizionamento dei due player nel mondo dell’insurtech grazie alla proposta di un modello innovativo, in grado di aumentare la customer satisfaction e migliorare i servizi offerti, ognuno nei rispettivi ambiti.

L’accordo sinergico fra la prima social insurance italiana e la società di gestione sinistri è finalizzato a mettere a fattore comune know-how ed esperienze per migliorare ancora di più il servizio finale offerto alla clientela, dalla sottoscrizione di una polizza alla gestione e liquidazione del sinistro, aumentando la fidelizzazione (customer retention) della propria clientela. Il risultato di questa partnership, quindi, porterà un grande vantaggio a tutte le parti in causa, che potranno contare su una piattaforma digitale semplice ed efficiente, che permetterà di aumentare i punti di contatto (touch-point) con il cliente.

«Siamo molto entusiasti della partnership con Axieme – aggiunge l’amministratore delegato di Sogesa, Francesco Privitera – Si tratta di due aziende che, nel mondo assicurativo, si occupano di aspetti diversi e complementari, ma che hanno molto in comune, in primis la grande propensione all’innovazione e alla continua ricerca di soluzioni rapide e i intelligenti per migliorare l’efficienza dei servizi offerti ai propri clienti. Sono certo che da questa partnership potrà nascere una collaborazione importante e duratura nel tempo, che porterà valore aggiunto alle nostre due realtà e, soprattutto, ai nostri clienti. Quella con Axieme rappresenta, per Sogesa, la prima di una serie di importanti partnership strategiche che verranno formalizzate e annunciate nelle prossime settimane e nei prossimi mesi».

Con la presenza di 6 sedi in tutta Italia, 500 professionisti che formano il network fiduciario, una rete legale, una rete medico legale e 130mila sinistri gestiti ogni anno, Sogesa è il leader dei servizi assicurativi in outsourcing in Italia per numero di incarichi gestiti. Forte di un’esperienza che inizia nel 1997, oggi l’azienda porta avanti la mission di rendere smart la gestione dei sinistri multiramo (dalla RcAuto alla Medmal, dalla Card Debitore alla Property) ed è impegnata nello sviluppo di servizi di alto contenuto tecnologico che hanno l’ambizione di ridefinire gli standard qualitativi del settore assicurativo. Come Perizia Fast, il servizio innovativo che, in caso di sinistro, consente di effettuare una perizia rapida, da remoto, tramite una semplice video chiamata. Con il metodo Sogesa i sinistri possono essere risolti anche in una ventina di minuti, mantenendo un servizio rapido, efficiente, affidabile e di qualità.

Axieme Sogesa Perizia Fast

La customer centricity come parola d’ordine

L’importanza di mettere al centro il cliente e bensì non il prodotto assicurativo (come viene invece ahimè spesso fatto tradizionalmente dal settore) è un aspetto su cui si è soffermato Edoardo Monaco, CEO e co-fondatore di Axieme, che sottolinea come

con questa partnership, supporteremo gli operatori assicurativi – compagnie, bancassurance e distributori – nel percorso di digitalizzazione del settore che richiede maggiore velocità, trasparenza e disponibilità. Non c’è più tempo, bisogna innescare il cambiamento: l’assicurazione deve far percepire al cliente il valore concreto che può apportare alla sua vita quotidiana, passando da una mera “scocciatura” ad un servizio “presente quando so di averne bisogno”. Ciò può avvenire solo tramite servizi e tecnologie di eccellenza, la partnership con Sogesa è nata proprio per cogliere questa sfida.

D’altra parte studi dimostrano che soddisfare e quindi mantenere un cliente già in portafoglio costa da 5 a 7 volte di meno che acquisirne uno nuovo.

La notizia ha avuto molto risalto nel settore, ripresa anche da Insurzine, Intermedia Channel e Torino Oggi.

Comments

comments