Cos’è il giveback, spiegato bene

Giveback assicurazioni insurance

Sin dalla notte dei tempi, l’assicurazione è vista come un’istituzione che cerca di “fregarsi” una sorta di dazio annuale non necessario.
Questo genera due tipi di percezioni da parte dell’utente:

  • 1° caso: non succede nulla (nessun sinistro) e sento di aver pagato inutilmente
  • 2° caso: avviene un patatrac e sono ben felice di avere la mia polizza che penserà a tutto

Le compagnie assicurative si sono quindi costruite la reputazione di istituzioni che spariscono per 364 giorni l’anno per poi venire a riscuotere la loro quota al 365°.

Lo troviamo inaccettabile

Ma c’è un modo per limitare il budget da destinare a una polizza assicurativa? Il fatto che la risposta a questa domanda non possa essere riassunta nella parola “sconto”, come abbiamo detto in questo post, non significa che non ci sia modo.

Quindi come fare per ottenere una copertura assicurativa completa senza dissanguarsi ma al contempo senza cedere alle tentazioni fuorvianti dello sconto?

In Axieme abbiamo studiato un metodo per prendere i proverbiali due piccioni con una fava: darvi una copertura completa ma restituirvi una parte del premio assicurativo se non succede nulla.

Come facciamo? Con una modalità semplice e trasparente: premiarvi con un giveback.

Se è infatti vero che non si possono fare sconti, visto che una polizza non è un fondo di magazzino, è altrettanto vero che una parte della quota assicurativa può essere restituita a chi la stipula.
Andiamo con ordine:

Cos’è il giveback?

Il giveback è una somma di denaro che, nel caso in cui non si siano verificati sinistri durante il periodo coperto dalla polizza assicurativa stipulata con Axieme, vi tornerà indietro.

Con uno schema vi tornerà tutto più chiaro.

Giveback Axieme

Il lavoro di una compagnia assicurativa è molto simile a quello di un salvadanaio o, ancor meglio, di una “cassa comune”. Nel nostro esempio la cassa comune è il barattolo della nonna.

Vengono raccolti i premi da diversi assicurati (pallini gialli) che serviranno per pagare gli eventuali sinistri (pallini rossi) accaduti ad alcuni di essi. Nel mondo assicurativo “tradizionale” anche se alla scadenza rimangono dei pallini gialli la compagnia non restituisce nulla, Axieme ha invece creato un sistema in cui i pallini gialli vengono restituiti agli assicurati.

Per chi si sta chiedendo “cosa succede se i sinistri sono superiori ai pallini gialli?” niente paura. Axieme ha pensato a tutto! I nostri accordi con le compagnie assicurative prevedono che siano le stesse compagnie a garantire gli indennizzi con la loro solidità patrimoniale. Potete quindi dormire sonni tranquilli. Nel peggiore dei casi (ossia moltissimi sinistri) non otterrete nessun giveback, che – tra l’altro – guarda caso è la stessa cosa che avviene già oggi nel mondo “tradizionale”.

Qual è la differenza di prezzo rispetto alle compagnie tradizionali?

Non ci sono differenze di prezzo: pagherete una polizza tanto quanto la paghereste con qualsiasi altro assicuratore o broker. La differenza è che mentre con il vostro assicuratore siete certi che – sinistri o no – alla scadenza non avrete alcun rimborso, con Axieme potreste avere una bella sorpresa.

Come fate a garantire un giveback a chi non abbia avuto sinistri?

Se vi siete trovati a fare regali collettivi saprete come funzionano: si raccolgono i soldi e si compra il regalo. Idealmente i soldi che avanzano dovrebbero poi essere ridistribuiti tra chi li ha messi.
Quando si stipula una polizza assicurativa, questa va a coprire un evento “futuro e incerto”; una cosa di là da venire che potrebbe benissimo non accadere.
Se non accade, è giusto che vi vengano restituiti quei soldi che fungevano da “cauzione” qualora qualcosa fosse andato storto.

Il giveback è esattamente questo.

Com’è possibile che nessuno ci abbia mai pensato prima?

In realtà esistono diverse società che in altri paesi stanno già operando in questo modo (soprannominato “social insurance” o “assicurazioni peer-to-peer“) riscuotendo un notevole successo. Troviamo ad esempio TongJuBao in Cina, Lemonade negli Stati Uniti, Friendsurance in Germania e So-Sure in Inghilterra. Axieme è la prima ad applicare questo modello in Italia.

Questa è la nostra visione.

Benvenuti nel futuro delle assicurazioni.

Comments

comments

Autore: Giuseppe Battaglia

Ventottenne, ha vissuto in tre città prima di arrivare a Torino. Dopo una laurea magistrale a pieni voti al DAMS capisce cosa vuole fare da grande. Impegnato in progetti culturali, ad Axieme si occupa del Content Marketing.

Un commento su “Cos’è il giveback, spiegato bene”

I commenti sono chiusi