Una guida completa alla disdetta della polizza casa

Vuoi disdire la tua polizza casa ma non sai come fare? Scopriamolo insieme!

Se hai aperto questo articolo probabilmente l’assicurazione che hai al momento non ti va più bene, i motivi potrebbero essere davvero molti, magari sei sul punto di trasferirti o forse non ti sei trovato bene con l’attuale assicurazione, o ancora il prezzo della tua assicurazione è lievitato negli anni e ora ti sembra davvero troppo cara, qualunque sia il motivo, non ti preoccupare, qui trovi una guida completa che ti spiegherà in modo chiaro come chiedere disdetta una volta per tutte.

 

La disdetta e il tacito rinnovo

Il primo passo per poter disdire la polizza casa è tenere in considerazione il tacito rinnovo di quest’ultima. E’ quindi necessario capire in cosa consiste il tacito rinnovo del contratto di assicurazione e la sua importanza nel caso in cui si voglia inviare una disdetta alla compagnia.

Il tacito rinnovo è una clausola, spesso presente nel contratto di assicurazione, che comporta il rinnovo automatico della polizza ad ogni scadenza, a meno che prima di quest’ultima non decidiamo di chiedere disdetta al nostro assicuratore.

disdetta polizza casa
disdetta polizza casa

Come chiedere disdetta della polizza casa

La legge consente il rinnovo automatico ad ogni scadenza, ed è quello che di solito avviene. Se però si vuole cambiare assicurazione è necessario inviare disdetta e quest’ultima deve pervenire almeno sessanta giorni prima della scadenza (a meno che nella polizza non sia indicato un termine diverso).

La disdetta dell’assicurazione, deve essere messa per iscritto in modo da poter dimostrare di aver comunicato le proprie intenzioni per tempo all’assicuratore. Deve quindi  avvenire tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, oppure tramite posta elettronica certificata (PEC). Questa, per chi ne dispone, ha lo stesso valore della raccomandata poiché rilascia una ricevuta di avvenuta consegna al destinatario.

Riguardo all’invio della lettera, bisogna fare attenzione. Essa, infatti, viene considera inviata per tempo se arriva all’assicurazione almeno sessanta giorni prima che scada la polizza. Quello che conta, insomma, è la data di ricezione da parte del destinatario, non la data di invio. Quindi, a meno che non si usi la posta elettronica certificata, è meglio spedire la raccomandata con alcuni giorni di anticipo, per essere sicuri che il destinatario la riceva nei tempi previsti dal contratto.

Se ci si dimentica di inviare la disdetta e si vuole recedere dal contratto di assicurazione, se ne può parlare con l’assicuratore. Non è detto però che quest’ultimo sia disponibile a derogare dalle regole perché la compagnia potrebbe aver dato disposizioni precise in merito. In caso di risposta negativa, quindi, occorre attendere la scadenza dell’annualità successiva stando bene attenti a non farsela sfuggire.

Nella lettera occorre identificare con esattezza la polizza casa sottoscritta indicandone il numero, la data, l’oggetto e la scadenza.

Qui sotto trovate un modulo da compilare, dovrete solamente inserire i vostri dati, ricordate di avere a portata di mano il codice fiscale e la vecchia polizza che vi servirà per identificarne il numero e la data di scadenza.

SCARICA QUI IL MODULO PER DISDIRE LA TUA POLIZZA CASA

 

Altri contenuti che potrebbero interessarti:

Comments

comments