La polizza D&O (spiegata) per gli startupper che sanno che nella realtà non va come nei film [può andare peggio]

Polizza D&O per startup (spiegata con parole semplici)

Sai cos’è la polizza D&O per le startup? Guardiamo a cosa serve nel concreto questa protezione legale per amministratori delegati!

Banchieri truffaldini, agenti dell’Fbi corrotti, ricatti, riciclaggio di denaro sporco, oscuri affari di droga e di armi, minacce a non finire da sanguinose gang criminali, insomma, un vero e proprio turbine di pericoli e violenze. Gli startupper dell’acclamata serie tv StartUp, per lanciare sul mercato la propria geniale criptovaluta, devono affrontare rischi di ogni sorta. Ma si sa, quello è un film: il mondo reale delle startup non è così. No, può essere anche peggio, molto peggio! Lì, nella serie, gli startupper sono circondati da montagne di soldi, da colleghe e colleghi incredibilmente sexy, per non parlare delle spiagge di Miami. Certo, hanno a che fare con assassini e altra gentaglia che mai e poi mai si vorrebbe incontrare nel momento sbagliato… ma tu rischi di più: tu, in quanto founder e CEO della tua startup, rischi di andare incontro a delle richieste di risarcimento avanzate a titolo di risarcimento danni. E no, in confronto, un pestaggio in un vicolo non è poi così pauroso. Per questo motivo devi capire cos’è e a che a cosa serve una polizza D&O per startup!

Cos’è la Polizza D&O?

Sì, lo sappiamo, tu hai tantissime altre cose a cui pensare, e l’assicurazione D&O, momentaneamente, non figura tra le tue priorità. Anzi, se ne sta bellamente in fondo al mucchio, insieme ai buoni propositi per la dieta e per la palestra. Sei infatti alle prese con la ricerca di finanziamenti, con la ricerca di collaboratori capaci, con la definizione del tuo Minimum Viable Product e via dicendo. Ma ehi, non serve mica guardare una serie tv tutta sesso, mafia e Bitcoin come StartUp per capire che lì fuori è un brutto mondo, e che un tuo piccolo passo falso nel business può essere anche l’ultimo. Queste cose si imparano persino guardando Don Matteo!

Ecco allora che, per metterti ancora un po’ di peso sulle spalle, ti ricordiamo che in quanto amministratore della tua startup sei tenuto a rispondere a livello personale della violazione degli obblighi/doveri connessi alla tua funzione. Se hai del tempo da investire, e se vuoi avere degli incubi assicurati, vai a leggerti quello che si dice sulle tue responsabilità nel nuovo diritto societario (D.Lgs 6/2003), nella disciplina sulla responsabilità amministrativa (D.Lgs 231/2001) e nell’articolo 2392 del Codice Civile. E non venirci a dire che non ti abbiamo avvisato!

Un errore, anche il più leggero, può far scattare una richiesta di risarcimento a titolo di risarcimento danni. E a essere colpita, bada bene, non sarà solo la tua startup: anche il tuo patrimonio personale, il tuo piccolo tesoretto, potrà essere spazzato via, insieme a reputazione e a professionalità.

A cosa serve la polizza D&O per startup?

Ecco, la Polizza D&O è un’assicurazione che serve a proteggere il tuo patrimonio personale da queste minacce. L’acronimo dell’assicurazione D&O sta per Directors & Officers Liability, e noi italiani, verbosi come sempre, l’abbiamo tradotto con “Polizza per la Responsabilità Civile degli organi di Gestione e Controllo della Società”: il tempo di nominarla e il caffè diventa freddo. All’estero, soprattutto nei Paesi anglosassoni, la Polizza D&O è data per scontata, mentre noi italiani – sempre un filino in ritardo, sarà perché perdiamo tempo a cercare dei nomi lunghi per le polizze – stiamo cominciando solo negli ultimi anni a capire perché serve la Polizza D&O per startup.

Te la faremo breve, brevissima. Se qualcuno ti chiede un risarcimento danni in seguito a dei problemi relativi alla tua attività, vuol dire che hai fatto un errore. Ma se non hai una polizza D&O che protegge il tuo patrimonio personale, l’errore non è solo uno. No, qui c’è un secondo errore, bello grosso, che può mettere in ginocchio sia te che la tua startup.

Gli startupper, soprattutto quelli giovani, faticano a mettersi in testa le grandi responsabilità che si accollano nel momento in cui avviano la loro impresa innovativa: liquidazioni, fallimenti, procedure concorsuali, sono tutte possibilità niente affatto remote. Nel momento in cui la tua attività compie un danno a terzi, il tuo patrimonio personale può essere impegnato senza alcun limite per risarcirlo. Mettersi alla guida di una startup senza una polizza D&O equivale quindi a buttarsi in mezzo a una battaglia senza scudo, senza elmo e senza corazza: solo Arya Stark poteva fare robe del genere, e anche lei, tra l’altro, rischiava parecchio.

Da cosa ti protegge un’assicurazione D&O?

  • richieste di risarcimento da parte di terzi dovuti a errori commessi in relazione al ruolo ricoperto nella società
  • perdite finanziarie conseguenti alle azioni dolose commesse da dipendenti
  • spese sostenute in relazioni a indagini ufficiali
  • prezzo sostenuto per rilanciare l’immagine della startup
  • costi legali (anche senza il preventivo consenso degli assicuratori)

Una polizza D&O ti protegge anche da tante altre cose, ma non vogliamo farti perdere tempo elencandole tutte quante. Sei uno startupper, e quindi sei fisiologicamente occupatissimo. Se vuoi correre più leggero, lasciati togliere un po’ di peso dalle spalle: contattaci per fare due chiacchiere sulla tua assicurazione!

SCOPRI LA POLIZZA D&O CON GIVEBACK

Altri contenuti che potrebbero interessarti:

Comments

comments