Il tacito rinnovo del contratto di assicurazione

Il tacito rinnovo è una clausola, che spesso è presente nel contratto di assicurazione, in forza della quale esso si rinnova automaticamente ad ogni scadenza, salvo disdetta da parte dell’assicurato, che deve avvenire secondo le modalità e nei termini stabiliti nello stesso contratto.

In mancanza di tacito rinnovo, invece, succede il contrario: alla scadenza la polizza si estingue, e l’assicurato è libero di rivolgersi ad altri, a meno che non dichiari di volerla rinnovare per un uguale periodo.

Fino a qualche anno fa, la clausola di tacito rinnovo era presente praticamente in tutti i contratti di assicurazione: responsabilità civile auto (RCA), responsabilità professionale, infortuni, furto e incendio, e così via. Oggi, invece, la legge la vieta nelle polizze di RCA; essa permane nelle altre tipologie di assicurazione, e in alcune coperture accessorie della stessa RCA. E’ quindi molto importante sapere come muoversi caso per caso.

Una precisazione: per “scadenza” bisogna intendere quella della polizza, non quella prevista per il pagamento, che può essere semestrale oppure annuale. Si tratta di due termini diversi. La disdetta deve essere data con un anticipo calcolato rispetto alla data di scadenza della polizza. Se il pagamento avviene ogni sei mesi, e si invia una disdetta prima del termine previsto per effettuarlo, essa avrà effetto alla data di scadenza: ma nel frattempo il premio dovrà essere pagato. Facciamo un esempio: la polizza scade il 30 giugno, mentre i pagamenti del premio avvengono semestralmente, il 30 giugno e il 30 dicembre. La disdetta dovrà pervenire all’assicurazione almeno sessanta giorni prima del 30 giugno; se viene inviata ad ottobre, avrà effetto il 30 giugno, alla scadenza del contratto, e nel frattempo il premio del 30 dicembre dovrà comunque essere pagato.

 

Visita il nostro sito per scoprire le ultime polizze cliccando qui

Comments

comments

Articolo precedenteIl beneficiario
Laureato in Economia con un Master in Management, ha maturato esperienze professionali in consulenza (Bain & co.), finanza (UBS Investment Bank) e nel marketing (L’Oréal, Mondelez) prima di entrare "quasi per caso" nel settore assicurativo come broker. Appassionato di innovazione e insurtech, è docente a contratto presso la Business School ESCP Europe e co-fondatore di Axieme, la prima social insurance in Italia.