Il piano di accumulo assicurativo è un prodotto che unisce la protezione dai rischi tipica di un’assicurazione al risparmio e alla tutela del patrimonio tipici di uno strumento finanziario. 

La gestione dei risparmi è fondamentale per vivere con serenità e garantirsi una stabilità nel futuro anche in caso di imprevisti più o meno gravi. A questo si aggiunge che il pensiero della pensione genera preoccupazione in molti lavoratori che temono, o sanno, di non potersi aspettare un sostegno sufficiente dal sistema di previdenza nazionale. Per non parlare dell’inflazione, che ogni anno erode un pochino di più i risparmi.  

Per i non addetti ai lavori può essere una questione complicata capire come affrontare questi temi e dove indirizzare i propri risparmi senza esporsi a rischi eccessivi. Investimenti finanziari, polizze vita, polizze di investimento o previdenza complementare? Il piano di accumulo assicurativo è un prodotto che coniuga diverse esigenze, semplificando la scelta. 

Come funziona il piano di accumulo assicurativo 

Il piano di accumulo assicurativo aggiunge al classico piano di accumulo finanziario la copertura assicurativa sulla vita. 

Il soggetto che sottoscrive un piano di accumulo versa periodicamente un premio assicurativo che viene in parte investito negli strumenti finanziari dei fondi della Gestione separata della compagnia assicurativa, con l’obiettivo di generare rendimenti che facciano crescere nel tempo il capitale versato 

Alla scadenza del contratto, il titolare del piano di accumulo riceve il capitale risparmiato, e auspicabilmente accresciuto, nel corso degli anni. In caso di decesso anteriore alla scadenza del contratto, è il beneficiario individuato in fase di sottoscrizione a ricevere la somma assicurata. Per i contratti che prevedono anche la copertura dell’invalidità permanente, è di nuovo il soggetto assicurato, se subisce un incidente, a ricevere la rendita accumulata. 

In questo modo, con un unico strumento, ci si garantisce una rendita per la vecchiaia e una riserva di emergenza per la famiglia nel caso venga meno uno stipendio e/o si rendano necessarie spese mediche ingenti. 

Vantaggi del piano di accumulo 

Il piano di accumulo assicurativo è uno strumento molto flessibile, che garantisce numerosi vantaggi: 

  • La certezza di un capitale a disposizione per il futuro 
  • La certezza di un sostegno economico in caso di eventi imprevisti 
  • La sicurezza della Gestione separata, che è costituita da fondi di investimento prudenziali e separati da tutte le altre attività della compagnia assicurativa, il cui eventuale fallimento non intacca quindi i capitali investiti 
  • La possibilità di ottenere la detrazione fiscale dei premi versati  
  • L’esenzione dalla tassazione sulle plusvalenze (oltre una certa durata minima del PAC) 
  • La riduzione dell’imposta di successione. 

5 Motivi per Sottoscrivere una polizza accantonamento

Costi e commissioni 

I costi di un piano di accumulo assicurativo sono molto variabili. Gli elementi che incidono sono i seguenti: 

  • Durata del contratto 
  • Importo scelto per i versamenti 
  • Tipologia di investimenti  
  • Commissioni per la gestione del capitale 
  • Eventuali tutele aggiuntive (per esempio la copertura per invalidità permanente o per incapacità di guadagno). 

Le commissioni possono avere la forma di un pagamento annuo dovuto oppure di una percentuale sul rendimento. Se il sottoscrittore decide di riscuotere in anticipo il piano di accumulo, inoltre, deve solitamente pagare una penale.  

È necessario quindi fare una valutazione attenta dei costi e dei benefici e capire quale tipo di piano di accumulo sia più adatto alle proprie esigenze: poiché sono prodotti complessi, che accompagnano per tutta la vita, è utile rivolgersi a consulenti esperti come i Family Insurer di Axieme per fare una scelta consapevole.