L’acquisto di immobili precedentemente oggetto di donazione può essere un problema in fase di compravendita. Ciò significa che dobbiamo rinunciare ad acquistare quella villetta che ci piaceva così tanto? Oppure che la casa che abbiamo ricevuto in dono anni fa da quel lontano amico di famiglia non può essere rivenduta in nessun caso? Assolutamente no. Con la protezione offerta da una polizza donazione, il tuo investimento sarà al sicuro.

Scopriamo assieme i vantaggi di questo particolare prodotto assicurativo.

SCOPRI LA POLIZZA DONAZIONE CON GIVEBACK

Donazione: di che cosa stiamo parlando?

Prima di entrare nel merito dei vantaggi di un’assicurazione donazione, occorre capire che cosa si intende nello specifico quando si parla di “donazione di immobile”.

Si può sintetizzare dicendo che si tratta di un contratto, per mezzo del quale un soggetto (il “donante”) cede una proprietà a un altro soggetto (donatario) in forma rigorosamente gratuita. Rientrano in questa “procedura” anche tutti i diritti connessi ad essa quali il diritto di abitazione, l’uso, l’usufrutto, ecc.

Generalmente, vengono distinte due tipologie diverse di donazione, quella indiretta e quella diretta.

Donazione Indiretta

Si parla di donazione indiretta quando il donante acquista l’immobile e, durante la fase stessa di compravendita, lo intesta al donatario. Per la donazione indiretta non è necessario il coinvolgimento di un notaio. Si può vedere come una sorta di “regalo indiretto” (ad esempio, il padre che acquista per il figlio una casa, intestandogliela fin dal principio).

Donazione Diretta

La donazione diretta, invece, avviene in una situazione differente. In questo caso, l’immobile è intestato alla persona che vuole effettuare la donazione (chiamato “Donante”). La donazione diretta, a differenza di quella indiretta, richiede un atto formale avvallato da atto notarile. Questo tipo di donazione implica un possibile svantaggio per chi riceve l’immobile: le eventuali richieste future da parte degli eredi legittimi. Ed è proprio per questo caso che è nata l’assicurazione donazione. Approfondiamo ulteriormente.

Il ruolo dei legittimari: azione di riduzione e azione di restituzione

Come abbiamo iniziato ad accennare nel precedente paragrafo, i legittimi eredi di un immobile oggetto di donazione hanno il potere di reclamarlo. Ma che cosa significa?

Innanzitutto, come accennato anche nel nostro articolo dedicato al testamento olografo, il nostro ordinamento giuridico, generalmente, tutela i famigliari più stretti di una persona, privilegiandone i diritti. Questa situazione si ripresenta anche nel caso di un immobile precedentemente oggetto di donazione e può avere conseguenze su terzi coinvolti in atti di compravendita. In che modo?

Ci basti sapere che i legittimari, gli eredi del donante, possono reclamare l’oggetto della donazione fino a 10 anni dopo la morte del donante o fino a 20 anni dopo che è avvenuto l’atto di donazione. Potete immaginare che questa situazione possa eventualità rappresenti un rischio non indifferente in caso di vendita o acquisto.

I legittimari possono, infatti, mettere in atto due azioni, direttamente connesse.

Azione di Riduzione

L’azione di riduzione è un’operazione effettuata con l’obiettivo di rendere inefficace la donazione fatta dal donante. Essa permette ai legittimari di ottenere la propria quota di legittima, “rientrando in possesso”, di fatto della propria eredità, nonostante fosse stata fatta una donazione verso una persona terza.

Azione di Restituzione

Portata a termine l’azione di riduzione, segue l’azione di restituzione. Con questo secondo atto, i legittimari ottengono la vera e propria restituzione del bene a chi ricevuto in eredità l’immobile.

E, ovviamente, essa può colpire anche il terzo che ha acquistato il bene da chi l’ha ricevuto in eredità. Semplificando: se acquisti un immobile che era stato precedentemente oggetto di donazione, rischi seriamente che ti venga “sottratto” dai legittimi eredi.

Assicurazione Donazione

Azioni da parte degli eredi: con la Polizza Donazione sei tutelato!

In un contesto così caotico, l’acquisto di immobili provenienti da donazioni è qualcosa di più di un’incognita e può scongiurare acquirenti e perfino gli stessi istituti di credito, che possono rifiutarsi di concedere prestiti per l’acquisto di case di questo tipo.

Per questo arriva in soccorso l’assicurazione donazione, una tutela fondamentale per evitare di affrontare rischi di questo tipo. Scopriamo assieme i punti di forza di questa polizza e perchè dovresti seriamente sottoscriverne una se sei in procinto di acquistare o vendere un immobile precedentemente oggetto di donazione.

A chi serve un’Assicurazione Donazione?

La polizza donazione tutela tutti i soggetti coinvolti nella compravendita di un’immobile oggetto in passato di una donazione. Per capire come agisce un’assicurazione di questo tipo, è utile fare un esempio.

Il Sig. Rossi vende la casa donatagli da un vecchio amico. Il prezzo richiesto da Rossi è di 500.000€, cifra che gli permetterebbe di coprire le spese dell’agenzia immobiliare. È interessata all’acquisto la sig.ra Brambilla, la quale, però, è a conoscenza della provenienza della casa stessa ed è consapevole dei rischi di rivalsa da parte dei legittimari: Brambilla non è disposta a spendere più di 300.000€, anche perchè la banca, a sua volta, ha alcune remore a finanziare l’acquisto della casa.

In sintesi: ci sono almeno quattro soggetti (acquirente, venditore, banca e agenzia immobiliare) su cui pende la stessa spada di Damocle – le richieste degli eredi – e tutti potrebbero ricevere grossi vantaggi dall’assicurazione donazione.

Chi vende, ad esempio, non dovrà abbassare il prezzo per venire in contro alle paure dell’acquirente; chi acquista potrà ottenere con più facilità il prestito dalla banca e evitare di essere colpito dalle conseguenze di azioni di restituzione da parte di eventuali legittimari; la banca stessa potrà capitalizzare sugli interessi e, nello stesso tempo, proteggere il proprio investimento; infine l’agenzia immobiliare potrà concludere l’affare (tra l’altro, senza rinunciare a parte delle provvigioni, che verrebbero ridotte dalla vendita di una casa dal prezzo forzosamente abbassato).

Alle richieste dei legittimari ci pensa l’assicurazione, coprendo le spese o rimborsando i soggetti colpiti.

Assicurazione Donazione: scopri la soluzione di Axieme

Una polizza donazione è l’alleato che vorremmo avere al nostro fianco, se siamo coinvolti nell’acquisto o nella vendita di un’immobile precedentemente oggetto di donazione.

L’assicurazione donazione Axieme ti permette di essere tutelato in fase di compravendita dell’immobile e di evitare eventuali problemi in futuro. Con Axieme hai perfino un vantaggio in più: il Giveback, un rimborso di parte del premio dell’assicurazione, nel caso in cui non dovessi usufruirne.

Un bel vantaggio, no?

Scopri Axieme ed entra nel futuro delle assicurazioni.

ASSICURAZIONE DONAZIONE AXIEME. L’UNICA CON GIVEBACK