Polizza infortuni o sanitaria? ecco la differenza

Spesso queste due coperture vengono confuse, ma ognuna di queste polizze serve per eventi ben precisi e diversi.

C’è una differenza tra una polizza infortuni e una polizza sanitaria? Sono la stessa cosa o coprono cose diverse?

Innanzitutto è bene distinguere il significato di:

  • malattia che è coperta dalla polizza sanitaria
  • infortunio che è coperto dalla polizza infortuni

L’infortunio è un evento di particolare violenza esterno, mentre la malattia è un’alterazione dello stato di salute interno.

infortuni o sanitaria

È importante distinguere le due cose perché sono assicurabili entrambe, ma fanno parte di coperture, garanzie e polizze diverse.

Cosa copre la polizza infortuni e cosa copre la polizza sanitaria?

La polizza infortuni si dice che ha un obiettivo “indennitario” in quanto il suo obiettivo è indennizzare l’infortunato. In parole povere la compagnia assicurativa invia un assegno all’assicurato per assegnargli una somma di denaro in virtù del fatto che si è fatto male.

La polizza sanitaria, invece, ha l’obiettivo di coprire le spese di cura. In questo caso quindi è molto probabile che l‘assicurato non vedrà nessun assegno, ma la compagnia assicurativa pagherà direttamente la struttura (ospedale, clinica) per le spese legate alla cura o all’intervento chirurgico necessario. Tra queste spese ci sono ad esempio la retta di degenza presso la struttura, il compenso dell’équipe medica, la sala operatoria, i medicinali e gli esami diagnostici (pre e post intervento).

Quindi se volete ottenere un indennizzo nel caso vi facciate male giocando a tennis ma al tempo stesso coprire le spese di ricovero per un intervento a seguito di appendicite dovrete stipulare due polizze: una “infortuni” nel primo caso e una “sanitaria” (detta anche “malattia”) nel secondo.

Riassumendo: se cadete dalla scala e vi rompete una gamba è un infortunio, ma se vi viene diagnosticata un’insufficienza renale si tratta di una malattia. Capita la differenza?

 

SCOPRI L’ASSICURAZIONE CON GIVEBACK

 

Altri articoli che potrebbero interessarti:

 

 

Comments

comments