Da martedì 23 maggio a giovedì 25 maggio andrà in scena – per la seconda edizione – Rimini Wake Hub.

L’evento ideato dall’Associazione “Il Palloncino Rosso“.

A Rimini Wake Hub 2017 si parla:
di innovazione sociale e digitale, Sharing economyStartUpinnovazione dei modelli di consumo e comunicazione in ambito turisticorigenerazione urbana e riuso partecipato dei luoghi sono i temi della seconda edizione.

A Rimini Wake Hub 2017 si fa:
la sottoscrizione dell’intesa, avviata in occasione dell’edizione precedente, tra imprese e istituzioni pubbliche e private per promuovere la nascita di PRIMO MIGLIO, il primo acceleratore nazionale per StartUp responsabili.

A Rimini Wake Hub 2017 si riusa:
riapre per un giorno un luogo in disuso e si guarda avanti con un focus specifico su riqualificazione delle infrastrutture, riutilizzo di spazi in disuso per Hub culturali o sociali, recupero e rigenerazione dell’ambiente, dei tessuti urbani e sociali.

L’evento si sviluppa lungo tre giornate, ognuna concepita ed incentrata su una tematica specifica.

La prima giornata:

Apre Rimini Wake Hub il workshop di CAPSSI EU sul Digital Social Innovation Manifesto, un documento nel quale saranno riportate le sfide, le opportunità e le priorità che i vari attori operanti nell’innovazione digitale in ambito sociale devono essere pronti a fronteggiare nel prossimo futuro.
Lo scopo del workshop è quello di arricchire il Manifesto che sarà poi presentato alla Commissione Europea nell’ambito del programma chiamato CAPS.
I protagonisti della giornata sono ricercatori ed innovatori europei, ma anche le realtà imprenditoriali riminesi che cercano di mettere il digitale e la tecnologia a servizio della creazione di servizi ed applicazioni innovative. Il tutto per aiutare a creare un impatto sociale a beneficio dei cittadini. Il workshop è concepito in modo tale da permettere di raccogliere opinioni e contributi anche da parte del pubblico presente.

 

La seconda giornata:

Primo nel 2016 a portare a Rimini una discussione sulla Sharing Economy, Il Palloncino Rosso sceglie anche per il 2017 di dedicare la giornata centrale dell’evento al mondo dell’associazionismo e dell’imprenditoria creativa ed innovativa del nostro territorio.

Capire come le strutture imprenditoriali si stanno evolvendo per andare incontro ai nuovi modelli di consumo ai tempi della Sharing Economy, è l’argomento di apertura di questa seconda giornata.
Dar voce a nuove e dinamiche realtà imprenditoriali, identificare quali siano le caratteristiche e le qualità premianti nel moderno contesto di mercato, delineare come i cambiamenti dell’ambiente consumer possano favorire l’affermazione dell’innovazione sostenibile e innescare un nuovo modello di sviluppo a Rimini, sono i temi e le sfide portate a Rimini Wake Hub 2017.

La seconda parte della mattina è dedicata alle occasioni di finanziamento per le StartUp. Quali metodologie e canali intraprendere per ottenere credito? Come supportare nascita, crescita e consolidamento di una nuova impresa dal punto di vista finanziario? Quali strumenti economici adottare per rendere fattibili e produttive idee creative ed innovative?
A tutte queste domande risponderanno relatori di livello internazionale, quali esperti di programmi di finanziamento della Comunità Europea, rappresentanti di “acceleratori di impresa”, del mondo universitario e della Commissione Europea.

Viene presentato nel pomeriggio il progetto co-partecipato da una significativa schiera di attori territoriali a sostegno dell’imprenditoria innovativa, Primo Miglio: la prima esperienza nazionale di acceleratore di StartUp responsabili.

Parallelamente, nel pomeriggio ASTER (società consortile dell’Emilia-Romagna per l’innovazione e il trasferimento tecnologico al servizio delle imprese, delle università e del territorio) presenta il suo innovativo “SPARK: Scan Plan Act Revolution Kit per StartUp”, un originale laboratorio ed esperienza di mutua interazione, completamente dedicata alla valorizzazione e all’affinamento della proposta di valore.

 

La terza giornata:

La terza giornata ha luogo nella suggestiva e particolare cornice dell’ex cinema Astoria, eccezionalmente aperta al pubblico per l’occasione.

Ridare vita ad uno dei luoghi in disuso per eccellenza della città di Rimini è l’obiettivo dell’Associazione Il Palloncino Rosso che, insieme al Comune di Rimini, ha trovato la sede perfetta per parlare di “Rigenerazione Urbana e Riuso Partecipato”.

Tra i relatori di questo primo tema Roberto Tognetti, (Iperpiano) e Giovanni Campagnoli (autore di Riusiamo l’Italia).  Un appuntamento che mette a fuoco le strategie migliori per far dialogare le amministrazioni con i cittadini (che spesso ritengono questi luoghi aree pericolose e degradate), per costruire insieme un percorso educativo e culturale di rigenerazione urbana.

Un pomeriggio che vuole essere anche l’occasione per tracciare e delineare le azioni future per i luoghi abbandonati di Rimini.

Quali sono i modelli di Hub e spazi di innovazione sociale maggiormente diffusi in Italia, e la loro applicabilità e scalabilità al contesto riminese sono i due argomenti che chiudono la giornata.

In occasione della manifestazione, LepidaTV – iCuber ha intervistato Edoardo Monaco, CEO di Axieme.

Comments

comments